condividi

 

25 aprile, il messaggio del Presidente Francesco Roberti


Un 25 aprile diverso dagli altri. La Festa della Liberazione quest'anno, infatti, riecheggia ancora più forte, perché, da oltre due mesi, stiamo constatando come i valori di libertà, autodeterminazione dei popoli e democrazia si debbano sempre tutelare, senza dare nulla per scontato.

L'Europa sta vivendo una situazione che, forse, nessuno avrebbe potuto immaginare nel 2022. Una guerra, un qualcosa di inaccettabile con la pace da assicurare il prima possibile.

Gli italiani conoscono bene cosa significhi la parola Resistenza: un concetto che, se da un lato, mette in evidenza il patriottismo di chi ama la propria terra; dall'altro, comporta anche dolorose perdite e distruzione.

L'Italia ha la fortuna di avere avuto persone che hanno combattuto per la libertà e la democrazia. Oggigiorno, noi non possiamo far altro che lavorare per garantire alle generazioni presenti e future la possibilità di continuare a vivere con la serenità di veder assicurati i principi cardine di un popolo civile. Ma, come detto, non occorre dare nulla per scontato e ricordare, soprattutto ai più giovani, con quanti sacrifici siano stati perseguiti quei valori che, dal Secondo dopoguerra, ci hanno consentito di vivere in una Nazione democratica, libera e garantista.

 
Valuta questo sito: COMPILA IL QUESTIONARIO