condividi

 

Giornata dell'Unità Nazionale, il messaggio del Presidente Francesco Roberti


Si celebra, giovedì 17 marzo 2022, la "Giornata dell'Unità nazionale, della Costituzione, dell'Inno e della Bandiera", istituita "allo scopo di ricordare e promuovere, nell'ambito di una didattica diffusa, i valori di cittadinanza, fondamento di una positiva convivenza civile, nonché di riaffermare e di consolidare l'identità nazionale attraverso il ricordo e la memoria civica".

Il 17 marzo 1861 è una data importante nella storia dell'Unità d'Italia, con la proclamazione a Torino del nuovo Regno d'Italia sotto la guida del re Vittorio Emanuele I. Diverse le date dense di significato storico nel processo di Unità Nazionale, proseguito per diversi decenni, ma anche diversi i momenti che hanno caratterizzato l'iter verso l'affermazione della Repubblica democratica, ma soprattutto dei principi di pace e uguaglianza.

"Oggi mi piace citare l'articolo 11 della Costituzione, che afferma come "L'Italia ripudi la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo", 
commenta il Presidente della Provincia di Campobasso, Francesco Roberti.

"Non dobbiamo mai dare nulla per scontato, nemmeno rispetto a quei principi che ci sembrano consolidati - 
prosegue Roberti - Festeggiamo l'Unità d'Italia, ma col pensiero rivolto a quei Paesi dove spirano pericolosi venti di guerra. L'Italia, rispetto alla difficile situazione in Ucraina, sta già facendo la sua parte, accogliendo quanti scappano dai bombardamenti, ma è indubbio come, oggi più che mai, tutti gli ideali di pace, uguaglianza, democrazia, libertà, che abbiamo ereditato dai nostri nonni, debbano caratterizzare il nostro vivere quotidiano, perché siamo chiamati all'ennesimo difficile momento che si sta ripercuotendo sull'economia dei nostri concittadini".

"In questa giornata di Unità Nazionale, dunque, il pensiero va a coloro che stanno soffrendo e dobbiamo richiamarci alla pace mondiale - 
ha concluso Roberti - Mi piace soffermarmi su quanto ha affermato Papa Francesco prima dell'Udienza generale di mercoledì 16 marzo 2022, rivolgendosi a un gruppo di studenti di Milano: "La pace, di cui abbiamo tanto bisogno si costruisce artigianalmente attraverso la condivisione. Non ci sono macchine per costruire la pace, no: la pace si fa sempre artigianalmente, nella famiglia, nella scuola, nella società".    

 
Valuta questo sito: COMPILA IL QUESTIONARIO