Formazione giovani talenti: Ri.MED devolve il premio "Innovabiomed" per finanziare una borsa di studio in bioingegneria.

Formazione giovani talenti:
Ri.MED devolve il premio "Innovabiomed" per finanziare una borsa di studio in
bioingegneria.
 Si sono aperte le candidature per una Borsa di Studio in
Bioingegneria, del valore di € 10.000, erogata dalla Fondazione Ri.MED e
rivolta a neolaureati in discipline ingegneristiche. La Fondazione, nata dalla
partnership internazionale fra Governo italiano, Regione Siciliana, CNR,
University of Pittsburgh e UPMC, è stata premiata lo scorso luglio ad
"Innovabiomed" quale "esempio di convergenza fra salute, scienza ed industria"
e ha deciso di utilizzare il premio per creare un'opportunità concreta di
specializzazione rivolta ai giovani. L'esperienza durerà un anno e consentirà
di perfezionare le proprie competenze tecnico-scientifiche sui temi della
caratterizzazione meccanica, strutturale e fluida di biomateriali, dispositivi
cardiovascolari e simulazione in vitro dei sistemi fisiologici. "Sono
orgoglioso del fatto che Ri.MED abbia deciso di destinare il premio
Innovabiomed, un prestigioso riconoscimento, per la formazione di un giovane
ricercatore", commenta Gaetano Burriesci, Group Leader in Bioingegneria e
Dispositivi medici. "La bioingegneria è un'area di ricerca appassionante,
caratterizzata da importanti prospettive di trasferimento tecnologico. Un
esempio concreto sono le valvole cardiache di nuova generazione sviluppate dal
nostro gruppo, attualmente in fase di sviluppo preclinico, che hanno già
attratto fondi di investimento e partnership internazionali per la loro introduzione
nella pratica clinica". Ri.MED dedica grande impegno alla formazione di
personale altamente qualificato, riconoscendone il ruolo decisivo per il
successo delle sfide scientifiche e per lo sviluppo della competitività di
tutto il territorio. Ad oggi la Fondazione ha attivato numerose opportunità
formative, tra cui 39 tirocini, 34 dottorati di ricerca, 39 borse di studio e
18 post-doc fellowship presso i partner statunitensi UPMC e Università di
Pittsburgh. Una tendenza destinata a crescere ulteriormente, in vista della
realizzazione del Centro per le Biotecnologie e la Ricerca Biomedica a Carini,
in provincia di Palermo. Un ringraziamento particolare va agli organizzatori di
Innovabiomed, un network place per l'innovazione biomedica che sta contribuendo
alla creazione di un sistema-Italia sempre più competitivo. Al seguente link è
possibile compila[1]re la domanda per la
selezione per l'assegnazione della borsa di studio:
http://www.fondazionerimed.eu/Contents/ Subscribe.aspx?IdSel=345 Comin &
Partners - Ufficio stampa esterno: Anja Zanetti
anja.zanetti@cominandpartners.com +39 342 844 3819 - Senior Consultant Federico
Fabretti federico.fabretti@cominandpartners.com +39 335 753 4768 - Partner
Ufficio stampa interno: Donata Sandri dsandri@fondazionerimed.com +39 329 725
4611 Fondazione Ri.MED www.fondazionerimed.eu Traslazionalità e sostenibilità
della ricerca, una sfida che si gioca sulla capacità di tradurre velocemente i
risultati scientifici in applicazioni cliniche. Queste le core competencies della
Fondazione Ri.MED, nata dalla partnership internazionale fra Governo Italiano,
Regione Siciliana, CNR, University of Pittsburgh e UPMC. I programmi di ricerca
Ri.MED sono focalizzati sulle applicazioni terapeutiche: l'obiettivo è creare
valore per il paziente. Ri.MED possiede un portfolio progetti diversificato,
con decine di brevetti e obiettivi di sviluppo nell'ottica bench to bedside,
resi possibili anche grazie all'integrazione strategica con l'IRCCS ISMETT. La
Fondazione Ri.MED conta oggi 76 ricercatori, di cui il 62% donne: siciliani
rientrati grazie a Ri.MED, ma anche stranieri che riconoscono alla Fondazione e
al progetto del CBRB un gratificante appeal professionale.
Fonte : Europa & Mediterraneo n.°02 del 12/02/2022

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO