ALMA: nuova iniziativa UE per i giovani NEET!

ALMA: nuova iniziativa UE per i
giovani NEET!

Come affermato dalla presidente von der Leyen nel suo discorso
sullo stato dell'Unione del 2021, l'Europa deve moltiplicare gli sforzi per
sostenere coloro che sono in difficoltà e che non ce la fanno: i giovani che
non hanno un lavoro, né seguono un percorso scolastico o formativo (i
cosiddetti NEET: not in employment, education or training). Ecco perché la
Commissione avvierà una nuova iniziativa denominata ALMA (Aim, Learn, Master,
Achieve) con l'obiettivo di aiutare questi giovani a fare il loro ingresso nel
mercato del lavoro, abbinando: -un sostegno all'istruzione, alla formazione
professionale o all'occupazione nel paese di origine -con un tirocinio in un
altro paese dell'UE. Lo scopo è migliorare le competenze, conoscenze ed
esperienze dei giovani ed offrire loro l'opportunità di stabilire nuovi
contatti a livello europeo. Il fine ultimo è consentire ai giovani di trovare
il loro posto nel mercato del lavoro e integrarsi nella società. Con questa
nuova iniziativa, la Commissione ribadisce l'impegno assunto nell'ambito del
pilastro europeo dei diritti sociali di combattere le disuguaglianze e creare
pari opportunità offrendo un sostegno attivo all'occupazione, in particolare ai
giovani svantaggiati. L'iniziativa ALMA sarà attuata nel quadro del Fondo
sociale europeo Plus (FSE+) con un bilancio di circa 15 milioni di euro per il
primo anno. Integrerà i programmi esistenti a sostegno della mobilità dei
giovani, come Erasmus Plus o il Corpo europeo di solidarietà, rivolgendosi alla
fascia che non rientra in questi programmi. ALMA si rivolge ai giovani che:
-hanno difficoltà a trovare un lavoro -sono disoccupati da molto tempo
-registrano scarsi risultati scolastici o competenze professionali
insufficienti -provengono da un contesto migratorio -o vivono con una
disabilità. Che assistenza offrirà -Prima del soggiorno all'estero i partecipanti
dovranno seguire una formazione intensiva su misura nel loro paese di origine.
-Ai partecipanti sarà offerto un tirocinio monitorato e accompagnato da un servizio
di tutoraggio per un periodo compreso tra 2 e 6 mesi in un altro Stato membro
dell'UE. -Al loro rientro, un'assistenza costante li aiuterà a spendere le
nuove competenze acquisite nel loro paese di origine per trovare un lavoro o
proseguire gli studi. Quali costi sosterrà I fondi del FSE+ contribuiranno a
sostenere i costi di: -viaggio -assicurazione -sicurezza sociale -esigenze
fondamentali come vitto e alloggio -accompagnamento e consulenza prima, durante
e dopo il soggiorno all'estero. Inoltre, le imprese possono offrire ai
tirocinanti una retribuzione. Come fare domanda L'iniziativa ALMA è attualmente
in fase di definizione e sarà istituita in collaborazione con gli Stati membri
e le parti sociali. Ulteriori informazioni saranno disponibili quanto prima.
Nel frattempo, le autorità di gestione e le organizzazioni interessate a
partecipare possono contattare: EMPL-G1-UNIT@ec.europa.eu
https://ec.europa.eu/social/main.jsp?catId=1549&langId=itFonte : Europa & Mediterraneo n.°44 del 10/11/2021

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO