Aiuti di Stato: la Commissione approva un regime italiano da 10 milioni di euro a sostegno del settore teatrale e dello spettacolo dal vivo.

Aiuti di Stato: la Commissione
approva un regime italiano da 10 milioni di euro a sostegno del settore
teatrale e dello spettacolo dal vivo.



 La Commissione europea ha approvato un regime
da 10 milioni di € a sostegno delle imprese attive nel settore teatrale e dello
spettacolo dal vivo colpite dalla pandemia di coronavirus. Il regime è stato
approvato a norma del quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato
Nell'ambito del regime, l'aiuto assumerà la forma di un credito d'imposta. La
misura sarà aperta alle imprese che nel 2020 hanno subito un calo del fatturato
rispetto al 2019. Lo scopo della misura è attenuare le improvvise carenze di
liquidità che i beneficiari ammissibili devono affrontare a causa della pande[1]mia di coronavirus e delle
misure restrittive che il governo italiano ha dovuto attuare per limitare la
diffusione del virus. La Commissione ha constatato che il regime è in linea con
le condizioni stabilite nel quadro temporaneo. In particolare, l'aiuto i) non
supererà 1,8 milioni di € per beneficiario; e ii) sarà concesso entro il 31
dicembre 2021. La Commissione ha concluso che la misura è necessaria, adeguata
e proporzionata per porre rimedio al grave turbamento dell'economia di uno
Stato membro, in linea con l'articolo 107, paragrafo 3, lettera b), del TFUE e
con le condizioni stabilite nel quadro temporaneo. Su queste basi la
Commissione ha approvato la misura in conformità delle norme dell'Unione sugli
aiuti di Stato. Maggiori informazioni sul quadro temporaneo e sulle misure
prese dalla Commissione per fronteggiare l'impatto economico della pandemia di
coronavirus sono disponibili qui. La versione non riservata della decisione
sarà messa a disposizione con il numero SA.64385 nel registro degli aiuti di
Stato sul sito web della DG Concorrenza della Commissione una volta risolte
eventuali questioni di riservatezza.

fonte : Europa & Mediterraneo n.°32 del 25/08/2021

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO