Politica di coesione Ue: 2,7 miliardi a sostegno della ripresa in Italia, Spagna, Bulgaria, Ungheria e Germania.

Politica di coesione Ue: 2,7
miliardi a sostegno della ripresa in Italia, Spagna, Bulgaria, Ungheria e Germania.

 



La Commissione ha approvato la
modifica di 6 programmi operativi del Fondo europeo di sviluppo regionale
(FESR) e del Fondo sociale europeo (FSE) in Italia, Spagna, Bulgaria, Ungheria
e Germania nell'ambito di REACT-EU, per un totale di oltre 2,7 miliardi di €.
In Italia 1 miliardo di € è stato aggiunto al programma operativo nazionale
FESR-FSE "Città metropolitane". Queste risorse sono volte a rafforzare le
transizioni verde e digitale e la resilienza delle città metropolitane. Sono
inoltre stati stanziati 80 milioni di € per consolidare il sistema sociale di
dette città. In Ungheria il programma operativo per lo sviluppo economico e
l'innovazione (EDIOP) riceve risorse supplementari pari a 881 milioni di €. I
fondi saranno utilizzati per uno strumento di prestito senza interessi per il
capitale di esercizio destinato a sostenere più di 8 000 PMI e a finanziare un
regime di sovvenzioni salariali per i lavoratori delle imprese colpite dalle
misure di confinamento dovute alla COVID-19. In Spagna il programma operativo
FESR per le Canarie riceverà un importo supplementare di 402 milioni di € per
dispositivi di protezione e infrastrutture sanitari, compresi i progetti di
ricerca e sviluppo connessi alla COVID-19. Gli stanziamenti sostengono inoltre
la transizione a un'economia verde e digitale, incluso il turismo sostenibile.
Quasi 7 000 PMI, principalmente del settore turistico, riceveranno sostegno per
superare le difficoltà finanziarie provocate dalla crisi COVID-19. La regione
dedicherà inoltre una parte significativa delle risorse alle infrastrutture dei
servizi sociali e di emergenza. In Galizia, grazie a REACT-EU, 305 milioni di €
integrano il programma operativo del FESR. La dotazione è stata destinata a
prodotti e servizi per la salute e alla transizione a un'economia digitale,
compresa la digitalizzazione dell'amministrazione e delle PMI. Saranno
sostenuti anche progetti "verdi" come la ricerca e lo sviluppo nel
settore forestale, la catena dei rifiuti organici, la mobilità urbana, il
trasporto intermodale, nonché la prevenzione degli incendi e la
ristrutturazione di centri sanitari e scuole. In Bulgaria il programma
operativo FESR "Competitività e innovazione" riceve ulteriori 120
milioni di €. Tali risorse saranno utilizzate per sostenere il capitale di
esercizio delle PMI. Si stima che circa 2 600 PMI beneficeranno del sostegno.
In Germania, il Brandeburgo riceverà ulteriori 30 milioni di € per il programma
operativo FESR a sostegno del settore del turismo e delle PMI colpite dalla
pandemia di coronavirus e per le misure di digitalizzazione delle istituzioni
culturali e delle camere dell'artigianato. REACT-EU fa parte di
NextGenerationEU e fornisce ai programmi della politica di coesione 50,6
miliardi di € di finanziamenti aggiuntivi (a prezzi correnti) nel corso del
2021 e del 2022.

fonte : Europa & Mediterraneo n.°32 del 25/08/2021

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO