La Commissione lancia una consultazione pubblica per la valutazione della direttiva sui diritti delle vittime


 Viaggiare sicuri col Certificato Covid digitale UE
Il nuovo certificato covid digitale UE facilita il modo di viaggiare in Europa durante la pandemia, già da quest'esta-
te. Il certificato attesta se la persona è stata vaccinata contro il coronavirus, si è sottoposta a un test di

esito negativo o è guarita dal coronavirus negli ultimi 6 mesi. La sua emissione è di competenza dalle autori-
tà nazionali ed è disponibile sia in formato digitale (ad esempio per smartphone e tablet) che in formato cartaceo.

Entrambi i formati dispongono di un codice QR, per permettere la lettura delle informazioni essenziali al momento
del viaggio. Il certificato è gratuito. Questo sistema è entrato in vigore il 1luglio e sarà valido per un periodo di 12
mesi, nei 27 paesi UE oltre che in alcuni paesi extra-europei. Il certificato è disponibili in tre versioni:
-Certificato vaccinale, indicante l'avvenuta vaccinazione del titolare
-Certificato test: indicante il tipo di test effettuato dal titolare (PCR o dell'antigene), la data e il risultato.
-Certificato di guarigione: attestante l'avvenuta guarigione del titolare dall'infezione di tipo SARS-CoV-2 a seguito
di un test NAAT positivo. Per il momento non vengono riconosciuti i test sierologici. Attualmente sono riconosciuti
i test di amplificazione degli acidi nucleici detti "NAAT" (inclusi tamponi RT-PCR) e i test rapidi dell'antigene. La

Commissione Europea metterà in campo 100 milioni di euro nell'ambito dello strumento per il sostegno di emer-
genza, per l'acquisto dei test necessari all'emissione dei certificati.

https://www.europarl.europa.eu/news/it/headlines/priorities/risposta-ue-al-coronavirus/20210520STO04...viaggiare-in-sicurezza-con-il-certificato-covid-digitale-ue
Fonte : Europa & Mediterraneo n.° 29 del 21/07/2021

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO