La Commissione eroga ulteriori 9 miliardi di € a 7 Stati membri nell'ambito di SURE

La Commissione europea ha erogato 9 miliardi di € a 7 Stati membri dell'UE nella quinta tranche di sostegno finanziario agli Stati membri a titolo dello strumento SURE. Si tratta della seconda erogazione del 2021. Nell'ambito delle operazioni odierne, la Cechia ha ricevuto 1 miliardo di €, la Spagna 2,87 miliardi di €, la Croazia 510 milioni di €, l'Italia 3,87 miliardi di €, la Lituania 302 milioni di €, Malta 123 milioni di € e la Slovacchia 330 milioni di €. È la prima volta che la Cechia riceve finanziamenti nell'ambito dello strumento. Gli altri 6 paesi dell'UE hanno già beneficiato di prestiti nel quadro di SURE.
I prestiti aiuteranno gli Stati membri ad affrontare aumenti repentini della spesa pubblica per il mantenimento dell'occupazione. Nello specifico, li aiuteranno a coprire i costi direttamente connessi al finanziamento dei regimi nazionali di riduzione dell'orario lavorativo e di altre misure analo-ghe, anche rivolte ai lavoratori autonomi, introdotte in risposta alla pandemia di coronavirus. Le eroga-zioni odierne sono state precedute dalla quinta emissione di obbligazioni sociali nell'ambito dello stru-mento SURE dell'UE, che ha riscontrato un notevole interesse da parte degli investitori.
Finora 16 Stati membri hanno ricevuto un totale di 62,5 miliardi di € sotto forma di prestiti back-to-back nell'ambito dello strumento SURE. Nel corso del 2021 la Commissione continuerà ad adoperarsi per reperire oltre 25 miliardi di € attraverso l'emissione di obbligazioni SURE dell'UE.
Una volta completate tutte le erogazioni nell'ambito di SURE, la Cechia avrà ricevuto 2 miliardi di €, la Spagna 21,3 miliardi di €, la Croazia 1 miliardo di €, l'Italia 27,4 miliardi di €, la Lituania 602 milioni di €, Malta 244 milioni di € e la Slovacchia 631 milioni di €.
Finora la Commissione ha proposto un totale di 90,6 miliardi di € di sostegno finanziario a favore di 19 Stati membri, di cui 90,3 miliardi di €, destinati a 18 Stati membri, sono stati autorizzati. È altresì prevista l'approvazione del Consiglio riguardo ai 230 milioni di € proposti a favore dell'Estonia.
Inoltre gli Stati membri possono ancora presentare richieste di sostegno finanziario nell'ambito di SURE, la cui dotazione complessiva arriva fino a 100 miliardi di €.

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO