1° gennaio 2021 - 30 giugno 2021 Presidenza portoghese del Consiglio dell'UE

1° gennaio 2021 - Presidenza portoghese del Consiglio dell'UE
Il 1° gennaio 2021 il Portogallo assume la presidenza
di turno del Consiglio, della durata di sei mesi, con la ripresa come maggiore priorità ed in piena crisi sanitaria ed economica. 

Il primo
ministro portoghese António Costa ha presentato il programma della sua presidenza durante una conferenza
stampa congiunta online con il Presidente del Parlamento europeo David Sassoli il 2 dicembre 2020. In
tempi difficili come quelli attuali il Portogallo si impegna nel promuovere un'Europa resiliente, sociale,
verde, digitale e globale. Il motto della nuova presidenza è "Tempo di agire: una ripresa giusta, verde
e digitale"
. Dovrà anche continuare a lavorare su alcune delle priorità della precedente presidenza tedesca: il futuro delle relazioni tra UE e Regno Unito, lo sviluppo dell'azione UE per il clima, il bilancio a lungo termine UE e il piano per la ripresa COVID-19 UE. 
Quali sono le aspettative dei parlamentari europei e i loro punti di vista
sulle priorità presentate dalla nuova presidenza? Secondo Paulo Rangel, del gruppo del Partito popolare europeo, le tre priorità dominanti nell'agenda
della nuova presidenza saranno "il lancio del piano per la ripresa, la strategia di vaccinazione e il futuro
delle relazioni tra UE e Regno Unito, con o senza accordo"
. Ha sottolineato l'importanza del pilastro
sociale, che "dovrebbe concentrarsi di più sulla salute", e del vertice UE-India
. La Conferenza sul futuro
dell'Europa, la nuova strategia Schengen e il patto sulla migrazione UE
"meritano più attenzione" dalla
presidenza, ha aggiunto.
Il Portogallo sta "coniugando l'agenda sociale e quella climatica con la transizione verso il digitale come motore per la resilienza e la ripresa dell'Unione Europea", ha spiegato Carlos Zorrinho del gruppo dell'Alleanza progressista di socialisti e democratici. Lisbona "si impegna
a riposizionare l'UE come potenza multilaterale, in particolare attraverso i vertici con Africa e India"
, ha
dichiarato. Riferendosi inoltre a "una crescente incertezza" dovuta alla pandemia e alla Brexit, Zorrinho
vede la presidenza portoghese come "un'opportunità unica per l'UE di riscoprire sé stessa e i suoi principi fondanti".
Francisco Guerreiro del gruppo dei Verdi nota come la presidenza portoghese coincida
con "la più grande crisi globale di sempre, quella legata alla sfrenata distruzione della biodiversità". Dal
suo punto di vista, una delle sfide più grandi è la chiusura dei negoziati per il futuro della Politica agricola comune (PAC), che rappresenta una quota importante del bilancio UE.
"Non nutriamo aspettative che
ci sarà alcun cambiamento strutturale alla PAC capace di realizzare il Green deal europeo e rispettare
la strategia "dai campi alla tavola" o la salvaguardia della biodiversità", ha concluso.

Marisa Matias del gruppo della Sinistra unitaria europea crede che "un'Europa sociale, la transizione
verde e la transizione digitale sono le giuste priorità e [sono] in linea con le sfide" che l'UE sta attualmente affrontando.
A ogni modo, ha fatto presente che "l'Europa sta sperimentando momenti di profonda divisione" e sta avendo difficoltà nel fornire soluzioni a problemi strutturali. "Ci sono sempre meno
opportunità per dare senso al progetto europeo e nessuna [di esse] può essere persa", ha sottolineato
Matias, aggiungendo che spera che "la presidenza portoghese non si perda dietro alle proprie migliori
intenzioni".

"Il sole e il timone", il logo animato della presidenza. 
 È basato sulla bandiera UE, è colorato di blu e giallo. Le iniziali 12 stelle (come quelle della bandiera UE) diventano 27 (come gli stati membri) a simboleggiare una costruzione più ampia, coesiva e variegata. I 27 elementi vengono trasformati in un sole e in un timone rappresentando la storia, la geografia e
l'apertura verso il mondo del Portogallo e la sua intenzione di guidare l'UE verso il futuro. La musica di sottofondo è eseguita da una chitarra tipica portoghese. 
Il Portogallo inizia la sua quarta presidenza dell'UE. Il 1° gennaio celebra i suoi 35 anni dall'adesione
all'UE (insieme alla Spagna).
qui il programma della Presidenza portoghese: 
https://www.2021portugal.eu/en/programme/priorities/




























































































 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO